Category: Campionati
Visite: 422

Doppietta di carattere a Castelfranco Veneto per le Tecnolaser Europa Blue Girls

Tornano alla vittoria le Tecnolaser Europa Blue Girls, che nel secondo week-end del girone di ritorno firmano un importante sweep sul campo di Castelfranco Veneto. Magnifica sfida tra le due partenti statunitensi in gara 1, mentre nel secondo incontro il lineup rossoblu sale in cattedra per una magistrale rimonta.

Ottima qualità di gioco, determinazione e solidità: i due incontri disputati dalle nostre Tecnolaser Europa Blue Girls domenica scorsa contro le Metalco Thunders hanno finalmente mostrato le brillanti potenzialità del gruppo guidato da Marina Centrone, capace di mettersi rapidamente alle spalle il pesante passivo della prima giornata e regalare (meglio, regalarsi) una prestazione da registrare certamente tra le migliori della stagione.

Ma tra i fattori che hanno contribuito a plasmare l’ottimo bilancio della giornata va senza dubbio annoverata anche un certo desiderio di rivalsa contro le avversarie, contro le quali, all’andata, un grandioso tentativo di rimonta nel primo incontro era amaramente sfumato per un soffio. Proprio il primo incontro vede infatti tornare in scena quella sfida tutta a stelle e strisce dalla quale, poco più di un mese fa, era uscita vincitrice la partente della formazione veneta Rachael Knapp - ai danni della nostra McKenna Bull, pur autrice di una ottima prestazione.

Già dalle prime battute, l’incontro prende le sfumature di uno spietato testa a testa, del quale proprio le due lanciatrici si rendono indiscusse protagoniste ammutolendo letteralmente i rispettivi lineup avversari: per i primi cinque inning Bull concede sole due valide, mentre Knapp è letteralmente perfetta.

La svolta dell’incontro pare giungere al quarto inning, quando il bunt di Cernecca - complice un’imprecisione difensiva delle bolognesi - permette a Casetta e Fuenmayor di completare il giro delle basi per il 2-0: pronto però giunge il giudizio arbitrale che, rilevando un doppio tocco della pallino contro la mazza, sancisce l’eliminazione per regola del battitore e riporta i corridori in base. Lo strikeout messo a segno su Gamba permette quindi alle Tecnolaser Europa Blue Girls di concludere la ripresa mantenendo il parziale sullo 0-0.

Nonostante la sensibile carica che le bolognesi traggono dal positivo epilogo della quarta ripresa, servono ancora un paio di inning affinché il lineup bolognesi trovi la giusta strada per incontrare i lanci di Knapp, per la quale il perfect game sfuma solo al sesto inning grazie a una valida di Giulia Ferrari, poi imitata da Trevisan. Nemmeno le rossoblu riescono tuttavia trovare la strada per casa base, e gli inning regolari scorrono veloci senza che il parziale venga intaccato: serve dunque ricorrere ai supplementari, una vera e propria di sfida nella sfida in cui determinazione e freddezza diventano talvolta più decisive della stessa tecnica.

L’equilibrio dell’incontro non pare tuttavia intenzionato a rompersi, con Knapp e Bull che alzano ulteriormente i toni delle proprie prestazioni, evidentemente intenzionate l’una a ribadire la vittoria dell’andata e l’altra vendicare la sconfitta pareggiando i conti.

Dopo un ulteriore ripresa a zero su entrambi i fronti, sono le Tecnolaser Europa Blue Girls che trovano infine il guizzo per muovere il risultato: Alisea Minardi (corridore posto in seconda) raggiunge la terza sul bunt di sacrificio di Giulia Ferrari e, con due out, completa il giro delle base grazie al singolo interno di Giulia Mattioli.

Strategia e concentrazione: per le Blue Girls la parte bassa dell’ottava ripresa diventa cruciale per chiudere definitivamente i giochi e aggiudicarsi la vittoria. Con Avanzi in seconda, dopo un profondissimo foul-ball, lo staff rossoblu opta per concedere la base intenzionale a Fuenmayor; successivamente il bunt di Cernecca porta, con un out, i corridori in seconda e terza, quanto mai vicini al pareggio e all’eventuale, decisivo sorpasso. Le velleità di rimonta delle venete non hanno la minima chance di concretizzarsi, con McKenna Bull più che mai intenzionata a chiudere definitivamente i conti: Cumero è strikeout (dodicesimo successo personale nella partita per Bull), mentre una facile assistenza - sempre di Bull - a Brandi (1B) vale l’eliminazione che chiude l’incontro.

Dopo un primo incontro letteralmente dominato dalla lanciatrici - e dalle rispettive difese - gara due si mostra fin da subito una sfida di tutt’altra natura, caratterizzata sin da principio, e da entrambi i lati, da una maggiore incisività offensiva.

L’avvio di gara da parte delle venete è bruciante: un doppio di Cecchin e il successivo fuoricampo di Fuenmayor portano subito in testa le padrone di casa, che ribadiscono al secondo inning per un parziale di 4-1 (le Tecnolaser Europa Blue Girls accorciano momentaneamente le distanze al secondo inning grazie a un doppio di Sara Monari che spinge a casa Casella).

Le Tecnolaser Europa Blue Girls sembrano tuttavia affatto intimorite dalle avversarie, e nemmeno per un secondo, nonostante il passivo, si può percepire da parte delle rossoblu la preoccupazione di vedere compromessa la propria corsa alla vittoria.

Il ritmo del lineup bolognese sui lanci della partente veneta Accordi si fa infatti sempre più serrato, e dopo aver progressivamente ridotto il divario, al quinto inning giunge finalmente il sorpasso grazie a un doppio di Veronica Casella che spinge a casa le compagne Eva Trevisan (triplo) e Priscilla Brandi (base ball). E’ la stessa Casella, poi, a segnare il punto del temporaneo 4-6, spinta in terza da Chiara Mengoli, sul cui bunt la difesa commette un errore che permette a Veronica di proseguire la propria corsa fino a casa base.

Alla successivo turno di attacco le bolognese rifiniscono la propria opera, grazie a Brandi - che spinge a casa Mattioli - e Casella, che con un ulteriore doppio (4/4 per lei in gara 2, con due doppi e 4 RBI) spinge a casa l’ottavo punto rossoblu.

A fare da perfetto contraltare ad un lineup certamente ispirato, va segnalato un perfetto crescendo del lavoro di Alice Ronchetti in pedana: nonostante l’avvio incerto dei primi due inning, la partente delle Tecnolaser Europa Blue Girls riesce infatti a confezionare un’ottima prestazione, concedendo soltanto altre tre valide nel resto dell’incontro a fronte di sette eliminazioni al piatto.

Preziose ai fini della classifica, le due vittorie conquistate a Castelfranco Veneto risultano ancor più cruciali per risollevare e dare slancio al morale del gruppo, al quale ora spetta un ulteriore, importante appuntamento domenica prossima sul campo di Sesto Fiorentino, dove le ragazze di Marina Centrone saranno chiamate a ribadire l’ottima qualità di gioco espressa in terra veneta.